Reggia di Venaria Reale: su mostre temporanee e visite guidate

La Reggia di Venaria Reale è una delle maggiori residenze sabaude in Piemonte. Probabilmente la più grande per dimensioni e paragonabile, quanto a struttura, alla reggia francese di Versailles che fu costruita tenendo a mente il progetto della dimora reale piemontese. La costruzione risale alla metà del Seicento, per volere del duca Carlo Emanuele II di Savoia desideroso di avere una nuova residenza "di piacere e di caccia". Ampliata successivamente e modificata nella sua architettura nel corso dei secoli, la Reggia di Venaria fu utilizzata a scopi militari per quasi due secoli.

Dopo un lungo periodo di completo abbandono la Reggia di Venaria è stata riaperta al pubblico nel 2007 e da subito si è imposta come uno dei siti culturali più visitati d'Italia. Grazie alle mostre temporanee di alto livello e ai numerosi eventi organizzati durante tutto l'anno, la Reggia di Venaria si trova al 5° posto nella classifica della delle mete preferite dai turisti per quanto riguarda i beni culturali italiani.

Un turismo internazionale che spesso abbina la visita alla Reggia con un tour turistico di due o tre giorni nella vicina città di Torino, la quale può vantare diversi musei di importanza internazionale e un centro storico ricco di splendidi palazzi barocchi ed attrattive turistiche di vario genere.

Offerte biglietti saltacoda Reggia + Giardini »
Biglietti per la mostra Brueghel »
Offerte libri sulla Reggia di Venaria »

Condividi questa pagina con i tuoi amici e clicca sul tasto "Mi piace" per rimanere sempre aggiornato su eventi, mostre e le migliori offerte per visitare Torino

Carta Musei Torino + Piemonte Card

Torino+Piemonte Card:

La speciale card che ti permette di visitare Torino in modo pratico ed economico

Piazza San Carlo a Torino

Offerte visite guidate:

Tour guidati alla scoperta del centro storico e musei di Torino

hotel a Torino

Dove dormire a Torino:

Scopri e prenota subito le migliori offerte di hotel e bed and breakfast a Torino

Informazioni utili per visitare la Reggia di Venaria Reale

La Reggia di Venaria Reale è visitabile singolarmente o con visite guidate tranne durante il periodo di chiusura stagionale: dal 20 febbraio al 18 marzo 2017. Giorno di riposo settimanale: lunedì (tranne se festivo). Per informazioni sulle prenotazioni delle visite guidate e le aperture straordinarie potete scrivere a prenotazioni@lavenariareale.it, visitare il sito lavenariareale.it o telefonare al numero: 011.4992333.

Biglietti per la Reggia di Venaria Reale e le mostre temporanee

Preventita online: Offerte biglietti saltacoda Reggia + Giardini »
Biglietti per la mostra Brueghel »

Biglietteria Centrale: via Mensa 34 - Venaria Reale (Centro Storico a ridosso della Reggia) - Tel. +39.011.4992333
Biglietteria Carlo Emanuele II: viale Carlo Emanuele II - Venaria Reale (viale che conduce al Parco La Mandria) - tel. +39.011.4992333. Aperta solo il sabato e la domenica.
Biglietteria Juvarra: Ingresso da via don Sapino - Tel. +39.011.4992333
InfoPiemonte, piazza Castello 165 - Torino - tel. +39.011.4325681

"Teatro d'Acqua": spettacolo di luci e musica presso la Fontana del Cervo della Reggia di Venaria

A partire da fine aprile all'inizio di ottobre sarà attivo il Teatro d'Acqua della Fontana del Cervo presso la Corte d'onore della Reggia di Venaria Reale. Da non perdere, tutti i sabato, le domeniche e nei giorni festivi, alle ore 18.30, il bellissimo spettacolo con luci e getti d'acqua alti fino a 9 metri che si muovono e cambiano colore a tempo di musica. Ingresso gratuito.

La Fontana del Cervo sarà in funzione anche dal martedì alla domenica (compresi i festivi), alle ore 12, con uno spettacolo speciale con giochi d'acqua e musiche. L'accesso alla Corte d'onore è riservato ai visitatori della Reggia e dei Giardini ed è compreso nei relativi biglietti d'ingresso.

I Giardini della Reggia di Venaria

La Reggia di Venaria vanta oltre 80 ettari di giardini all'inglese con centinaia di aiuole fiorite, boschetti e zone adibite a frutteto, suddivise in modo regolare da lunghi viali ideali per una passeggiata rilassante dopo la visita alla residenza sabauda. Durante il percorso si possono ammirare i resti della Fontana d'Ercole, le fondamenta del Tempio di Diana, la grande Peschiera e, sparse qua e la, le sculture create dall'artista contemporaneo Giuseppe Penone. Nei pressi dei boschetti e degli specchi d'acqua, i visitatori più attenti possono scorgere pavoni, anatre e germani, approfittando magari di un giro in Carrozza dal Gran Parterre per scoprire i panorami e i luoghi più nascosti del parco.

È possibile visitare i giardini della Reggia di Venaria anche con il divertente trenino "La Freccia di Diana" che accompagna i visitatori lungo le scenografie verdi del Parco basso fino ai suggestivi resti del Tempio di Diana.

Un'esperienza divertente è anche la navigazione, nell'incantevole scenario della Peschiera della Reggia di Venaria, a bordo di Diana ed Ercole, le due Gondole in stile veneziano che permetto di rivivere un'antica tradizione di casa Savoia di fine '600. Biglietti in vendita presso il punto ristoro Patio dei Giardini.

Durante il periodo estivo i Giardini Reali della Reggia ospitano eventi, concerti e spettacoli culturali di vario genere, come quelli previsti dalle iniziative "Domeniche del Re" e le attrazioni presso il Potager Royal.

Come arrivare alla Reggia di Venaria

La Città di Venaria Reale dista pochi chilometri da Torino e il modo migliore per raggiungere la Reggia dal centro storico della città, specie nei giorni festivi, è quello di utilizzare i mezzi pubblici o le navette dedicate.

IN AUTOBUS: da Torino si può raggiungere la Reggia di Venaria anche con le linee extraurbane numero 11 (capolinea in Piazza De Gasperi) e 72 (capolinea in Viale Giordano Bruno). Costo: 1.70 euro a tratta (biglietto urbano + suburbano). Va considerato che dal capolinea di questi autobus è necessario percorrere ancora un percorso a piedi di alcune centinaia di metri prima di arrivare agli ingressi della residenza sabauda.

GTT ha istituito anche un servizio speciale di navetta a pagamento denominato "GTT Venaria Express" che collega il centro storico della città di Torino con la Reggia di Venaria in circa 40 minuti. Il servizio è attivo dal martedì alla domenica. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito: www.comune.torino.it/gtt.

Si può raggiungere la Reggia di Venaria da Torino anche con la nuova Linea C dell'autobus turistico City Sightseeing Torino che collega anche lo Juventus Stadium, il Castello de La Mandria e il Castello di Rivoli. L'autobus è dotati di sistema audio digitale multilingue con commento in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo. Partenza da Piazza Castello, Torino ( Orario Linea C). Maggiori informazioni sul sito: City Sightseeing Torino.

IN TRENO: linea TorinoDora - Ceres (fermata Venaria, viale Roma). Per informazioni: Numero verde 800.019152 - Sito: www.comune.torino.it/gtt.

IN AUTO E BUS PRIVATI: Percorrere la tangenziale Torino-Nord e utilizzare l'uscita Venaria/Druento (La Venaria Reale - Reggia e Giardini), consigliata per i bus, oppure l'uscita Savonera (La Venaria Reale - Scuderie Juvarriane). Successivamente proseguire per il centro di Venaria seguendo le indicazioni per la Reggia.

I parcheggi nei pressi della residenza sabauda e del parco La Mandria (ingresso Ponte Verde) sono a pagamento. è possibile parcheggiare la propria auto in Viale Carlo Emanuele II che conduce al Parco La Mandria e nei quali si può sostare anche con bus e camper (a pagamento il sabato, la domenica e giorni festivi) oppure nel nuovo parcheggio Juvarra creato a sud della Reggia, accessibile da via Don Sapino.

Parco Naturale La Mandria, la grande area verde a due passi dalla Reggia di Venaria

Insieme alla Reggia e ai Giardini di Venaria, si può visitare con un ricco programma di attività e itinerari congiunti (anche in trenino e bus) l'incomparabile spazio naturale del Parco della Mandria. Con i suoi 3.000 ettari, il Parco rappresenta l'ambiente tutelato e recintato più grande d'Europa in cui vivono liberamente nei suoi prati e foreste numerose specie di animali selvatici e domestici come cervi, volpi, aironi, scoiattoli, cinghiali e cavalli, e dove è custodito un notevole patrimonio storico-architettonico con il Castello della Mandria (la Dimora di Caccia di Vittorio Emanuele II e della Bella Rosina), la Villa dei Laghi, la Bizzarria, le numerose cascine d'epoca (compresa la sede del Centro Internazionale del Cavallo), i resti di un ricetto medievale ed altro ancora.

Il Parco Naturale de La Mandria è visitabile a piedi, in bicicletta (propria o a noleggio), in trenino, minibus o carrozza a cavallo.

Per informazioni: Tel. 011.4993381 - Email: info@parcomandria.it
Scarica la mappa in formato .PDF: Mappa Parco La Mandria

[Fonte immagini: Consorzio La Venaria Reale]

Condividi questa pagina con i tuoi amici e clicca sul tasto "Mi piace" per rimanere sempre aggiornato su eventi, mostre e le migliori offerte per visitare Torino